Terremoto magnitudo 7.1 a largo della costa della prefettura di Fukushima (Giappone)

Mappa delle intesità registrate per il terremoto a largo delle coste della prefettura di Fukushima (Giappone) tratta da JMA (13 febbraio 2021)

Alle ore 15:07 italiane del 13 febbraio 2021, le reti sismiche di tutto il mondo hanno registrato un evento sismico di magnitudo Mwpd 7.1 circa a 100 km dalla costa della prefettura di Fukushima in Giappone.

Questa regione vede la complessa interazione tra la placca nord-americana, quella euroasiatica e quella pacifica. In particolare il terremoto odierno è espressione della sismicità che avviene nella zona di subduzione in cui la placca pacifica scende sotto quella nord-americana con una velocità di circa 93 mm/anno.

L'ipocentro del terremoto è stimato a 63 km di profondità, così da indurre sia il Pacific Tsunami Warning Center che la Japan Metereological Agency a non emettere nessuna allerta Tsunami.

Il terremoto ha colpito la regione di Fukushima con un'intensità fino a  6-upper nella scala macrosismica giapponese (JMA), diversa da quella Mercalli-Cancani-Sieberg utilizzata internazionalmente. Il confronto non è immediato ma approssimativamente è stato raggiunto il VII-VIII grado della scala MCS.

Proprio per l'elevata velocità di convergenza tra le placche, la regione è soggetta ad una forte attività sismica, come il terremoto di Tōhoku di magnitudo 9.0 avvenuto l'11 marzo 2011 ed il cui epicentro è stimato a un centinaio di km a Nord di quello odierno.